Studio Monti S.r.l.

l’esperto risponde alle domande

Studio Monti – Centro Gestione Stabili | L’ESPERTO RISPONDE

Lo Studio Monti – Centro Gestione Stabili, esperto in disciplina condominiale, risponde alle vostre domande. Il servizio è gratuito. Prima di sottoporre un quesito, consultare l’archivio delle FAQ – domande frequenti o eseguire una ricerca fra le domande già poste in questa pagina, attraverso la funzione ricerca (in alto, a destra). Per porre una nuova domanda è necessario compilare il modulo.

Domande e Risposte dell'Esperto

  • 2022-01-12 | Cortile
    Siamo degli eredi di un cortile di proprietà all'interno di un condominio, con accesso solo pedonale dall'androne del palazzo. Paghiamo regolarmente una quota condominiale e non utilizziamo in alcun modo il cortile che invece viene utilizzato da alcuni condomini che ripetutamente hanno manomesso la porta di accesso, ed inoltre il condominio può accedervi per legge in caso di necessità. La pulizia dello stesso rientra nella quota condominiale? Cosa occorre segnalare per fare ottemperare quanto spettante? Grazie e saluti.

    purtroppo trattasi di un bene comune e va mantenuto a carico di tutti

    con distinti saluti

    Studio Monti

  • 2022-01-12 | Adeguamento antincendio
    Salve, sono proprietario di un appartamento + box auto nel seminterrato e di un locale commerciale su lato strada in un condominio di 12 appartamenti. Per l'adeguamento antincendio i millesimi da considerare sono il totale (appartamento + locale commerciale) o solo l'appartamento? Ringrazio anticipatamente.

    si deve considerare tutto lo stabile

    con distinti saluti

    Studio Monti

  • 2022-01-12 | Usucapione
    Ho instaurato una causa per usucapione di porzioni di terreno circostante la mia casa dove abito. La causa era stata instaurata già da mio padre e mia madre, che nonostante avessero il possesso da oltre 20 anni, non sono riusciti a dimostrare l'usucapione con una sentenza di cassazione datata 2012. Nel 1998 (quando ancora queste cause stavano procedendo) ho preso in prima persona il possesso di questi terreni, lavorandone porzioni in più rispetto quelle indicate nella causa dei mei genitori. Tutto questo nel pacifico e alla luce del sole di coloro che stavano in causa con i miei genitori. Nelle porzioni dei terreni di cui sto chiedendo usucapione, oltre ad esserci delle servitù ultraquarantennali, io personalmente ho effettuato vari lavori, non solo di sfalcio e manutenzione (essendo un parco circostante la mia casa che è una villa storica), ma ho realizzato anche un impianto di irrigazione, ho costruito una serra per la realizzazione di un orto, ho piantumato nuove piante per infoltire il parco e inoltre quando la controparte veniva per tagliare le erbacce della porzione rimanente, non sollevavano nessuna esigenza per lavorare anche le parti di cui sopra, tutto nel modo pacifico. Ora sto attendendo la sentenza di I grado la quale spero possa accertare la mia usucapione. Nel frattempo, la controparte si sta muovendo di tutta fretta per far eseguire la sentenza di Cassazione nei confronti dei mie genitori. Io mi sto opponendo come persona non coinvolta in quella causa, posso oppormi nel far eseguire la confinazione? Se non fossi stata chiara, se avete possibilità di contattarmi al 3336698091. Vi ringrazio molto

    ritengo l’argomento così come esposto molto complesso tenuto conto che è in corso una sentenza della cassazione.

    certamente in questi valgono molto le testimonianze di terzi.

    ritengo opportuno che ella si faccia assistere da un legale

    con distinti saluti

    Studio Monti

  • 2022-01-12 | Prev. Approvato ma richiesta spese senza presentarlo
    Prev approvato in assemblea dove è stato eletto nuovo amministratore. Questo richiede le spese senza presentare prev né suo riparto.,ma solo inviando singolarmente a ogni condomino la propri quota da pagare.

    trattasi di un preventivo di spese ordinarie pertanto non è necessario presentare nuovo preventivo

    con distinti saluti

    Studio Monti

  • 2022-01-12 | tubatura acqua fredda
    Salve, nel mio appartamento a piano terra si è rotto un tubo. Questo tubo, percorre in orizzontale (a pavimento) il mio immobile, dalla parte posteriore (camera) fino a quella anteriore (cioè fino alla fine della cucina che si affaccia sulla veranda formata da una rientranza del muro condominiale). Il tubo arriva quindi all'angolo di questo muro e curva verso l'alto proseguendo per un metro e mezzo per poi curvarsi nuovamente verso l' interno della mia cucina. Quest'ultima curvatura è di pochi centimetri e termina con un tappo. La perdita d'acqua è avvenuta nel tratto di tubo verticale ed ha interessato anche l'appartamento confinante al mio. Questo tubo era una conduttura dell'acqua dalla quale i vecchi proprietari si sono staccati per rendersi indipendenti dal condominio (così hanno fatto anche tutti gli altri appartamenti al piano terra) e che probabilmente arrivava ad un lavello che c'era nella mia cucina. Facendo le prove si è visto che tappando il tubo, prima della perdita, e chiudendo il contatore condominiale, l' acqua arriva ugualmente a tutti i condomini dei piani superiori. Non si sa quindi a chi attribuire i costi. Grazie

    se esiste la polizza globale fabbricato occorre fare la denuncia all’assicurazione e allegare foto più fatture

    saluti

    Studio Monti

  • 2022-01-04 | Colonna di scarico
    Abito in un stabile al 2° piano (che è anche l'ultimo piano) di 6 unità abitative, il condominio non è costituito, abbiamo due colonne di scarico una colonna serve 3 appartamenti posti a sud l'altra colonna 3 appartamenti posti a nord. Posso fare una nuova colonna di scarico solo con l'accordo dei proprietari a me sottostanti?

    sicuramente ella ne ha diritto, ma ritengo doveroso verificare a priori dove viene collocato e quale distanza dalle proprietà altrui

    saluti

    Studio Monti

  • 2021-12-27 | Coefficienti di destinazione
    Sessanta anni fa il tecnico decise di assegnare coefficiente 400 ai negozi, coefficiente 100 agli appartamenti. Opinione del tutto divergente rispetto ai valori di mercato che rilevano da molti anni valori più elevati per gli appartamenti. Ne è derivata una penalizzazione fortissima dei negozi nel riparto di tutte le spese condominiali. Come rivedere la questione?

    purtroppo non vi sono molte strade o si parla con i restanti condomini e si trova un accordo oppure rivolgersi, con un esposto, al tribunale

    cordiali saluti

    Studio Monti

  • 2021-12-27 | Il vicino di sopra ha chiuso la mia canna fumaria
    Buongiorno, vi scrivo per avere un vostro parere. Ho appena comprato un appartamento, 5 anni fa è stato rifatto il tetto. Il vicino di sopra ha chiuso la canna fumaria perché l'expropietario di casa non aveva pagato le spese, ha tolto anche l'antenna. Non solo, ha fatto chiudere il sottotetto, inserito una botola dentro casa sua e non ci permette di salire. Come dobbiamo fare. Adesso siamo senza riscaldamento e non possiamo neanche salire. A chi possiamo rivolgerci? Grazie

    mi sembra tutta una favola

    ma se le cose stanno cosi come ella dice, occorre rivolgersi subito ad un legale

    cordiali saluti

    Studio Monti

  • 2021-11-15 | Regole superbonud 110
    L'amministratore di condominio e sempre responsabile dei lavori fatti in il superbonud 110

    se vengono seguite tutte le pratiche nel rispetto della legge non vedo responsabilità dell’amministratore

    saluti

    Studio Monti

  • 2021-10-19 | Canna fumaria privata in condominio
    Vi era una canna fumaria dei proprietari di soli due piani del condominio,relativa ad un impianto di riscaldamento che serviva solo i medesimi.ora la canna è stata tolta perche in amianto e l impianto staccato perche fuori norma,nè lo si può sostituire perche era posto in una cantina dove oggi e vietato avere tali impianti.i proprietari non avrebbero modo di collegarsi ad una nuova canna montata dove stava la precedente,i loro immobili sono in aree diverse del palazzo.gli stessi erano collegati solo ai tubi del vecchio impianto.cio nonostante ,essi hanno deliberato ( in assemblea condominiale con votanti solo loro riguardo il punto in odg inerente la canna fumaria)che montano una canna finta al posto della vecchia al solo fine di mantenere il diritto di collocamento e impedire che altri usino gli spazi dove stava la vecchia canna,impedendo cosi anche attività commerciali che la necessitano(a me serve per il mio negozio).vorrei sapere se è legale la delibera e se possono occupare cosi uno spazio in nome di un eventuale nuova canna che non potrebbero mai utilizzare.grazie

    le canne fumarie sono private

    lei ha il diritto di posizionare una canna fumaria anche in facciata ma rispettando tutte le distanze necessarie

    saluti

    Studio Monti

  • 2021-10-19 | Rischi nella servitu di passaggio
    Cosa rischia il proprietario di un appartamento quando mette a disposizione il terrazzo per accedere al tetto ad una ditta per manutenzioni, considerando che lui non è né committente né responsabile dei lavori ma concede solo l'uso del suo terrazzo? E quali documenti potrebbe fare per provare la sua estraneità ai lavori in caso di incidente? Grazie mille per la disponibilità

    la ditta deve sempre operare in sicurezza

    pertanto potrebbe chiedere alla ditta una dichiarazione di responsabilità

    saluti

    Studio Monti

  • 2021-10-18 | Lavoro lastricato solare e spostamento condizionatore di proprietà
    Salve, nel mio condominio dobbiamo effettuare un lavoro su un lastricato solare condominiale. Nel 1997 il condominio mi ha autorizzato a posizionare un'unità esterna di un condizionatore. Ora per i lavori l'unità dovrà essere smontata e spostata. La mia domanda è se nel fare questa operazione la macchina viene danneggiata il danno è a mio carico o a carico del condominio? Grazie.

    il condominio non può farsi carico di un oggetto privato

    distinti saluti

    Studio Monti

  • 2021-10-18 | colonna canne fumarie condominiale
    il mio appartamento posto all'ultimo piano di un condominio. come tutti gli appartamenti a me sottostanti, è fornito di un camino a legna. quando è stato realizzato, diversi anni fa, tutti i comignoli sono stati rinchiusi in un'unica struttura in muratura e tutti alla stessa altezza dal piano terrazzo. ora, essendo la mia canna fumaria più corta rispetto alle altre, quando c'è parecchio vento, io non posso usufruire del camino in quanto il fumo mi viene respinto all'interno dell'appartamento. pertanto chiedo: posso io aumentare l'altezza della mia canna fumaria? e, se si, chi deve pagare le spese per i lavori che si devono fare? spero possiate darmi una risposta al più presto. grazie. emilio oliverio

    la canna fumaria è privata per cui ella piò modificare la sua canna fumaria a sue spese

    cordiali saluti

    Studio Monti

  • 2021-10-14 | Tabella millesimale “scale”
    Buongiorno, ho di recente acquistato un piccolo appartamento di c.a. 50 mq in un condominio con contestuale cambio di destinazione d’uso (da laboratorio centro estetico ad abitazione/appartamento). Come fare con la tabella millesimale “scala” che prevede un coefficiente di utilizzo delle scale in quanto, al momento della redazione, il mio attuale appartamento risultava essere un’attività commerciale? L’attuale tabella, ovviamente, determina spese maggiori per la manutenzione delle scale, non più giustificate essendo intervenuto un cambio di destinazione d’uso. Ringrazio e cordialmente saluto

    il cambio di destinazione d’uso NON cambia le tabelle millesimali

    le tabelle millesimali si possono variare a seguito di valutazione tecnica che giustifichino la variazione di almeno 1/5

    saluti

    Studio Monti

  • 2021-10-14 | Voto amministratore
    In un condominio l'amministratore se anche proprietario condomino ha diritto di partecipare alle delibere con il proprio voto?

    si

    in proporzione alla sua quota millesimale

    saluti

    Studio Monti