Studio Monti S.r.l.

l’esperto risponde alle domande

Studio Monti - Centro Gestione Stabili | FAQ domande frequenti

Amministrazione di condominio, manutenzione condominiale, ripartizione spese tetto condominiale, sostituzione caldaia condominiale, disinfestazioni, pulizia scale, revoca, rumori molesti. In questa sezione lo Studio Amministrativo Monti - Centro Gestione Stabili risponde alle domande più frequenti sulle problematiche condominiali.
Potete consultare l'archivio cliccando su uno degli argomenti elencati oppure visitate la pagina dell'ESPERTO RISPONDE.

FAQ risposte alle domande frequenti

  • 15 Aprile 2021 | Accesso negato tetto
    Salve, sono proprietaria di un appartamento di un immobile sito in centro storico in provincia di Roma, composto da sole due unia abitative. Il mio appartamento al primo piano mentre al secondo si trova quello dell'altro proprietario con unico accesso al tetto. Mi sono trasferita in estate ed ora con il sopraggiumgere dell'inverno ho acceso il camino. La proprietaria del piano sovrastante ha riscontrato odore di fumo in casa motivo per il quale ho predisposto i lavori di intubamento della canna(aime' costruita secondo l'edilizia di un tempo) con posizionamento di palla eolica aspirante al fine di risolvere nell'immediato il problema sgradevole arrecato. In seguito ho scoperto che anni indietro il proprietario dell'immobile sovrastante, aveva forato la mia canna fumaria, servente solo ed esclusivamente il mio camino, che passa all'interno della sua abitazione per installare una stufa senza permesso creando un danno non indifferente e comunque compiendo un abuso. Ho tralasciato la questione andando avanti per la mia strada sulla messa a norma della mia canna nonostante l'odore che lei senta nella sua abitazione, io non sappia se imputabile al danno da lei creato e risolto con un semplice tappo in plastica e non con idonei materiali refrattari. Ordinati i pezzi da un rivenditore specializzato in camini e fissato l'appuntamento con l'operaio incaricato della manutenzione, chiedo cortesemente il passaggio sul tetto che e anche di mia proprieta, passando all'interno del suo appartamento. Me lo vieta dicendo che non vuole che si salga sul tetto perche '' pericoloso'' ha paura che l' operaio scivoli o si faccia male o non so cos'altro, dichiarando che la responsabilita addirittura penale, sarebbe la sua che ci da l'accesso, cosa come nella stessa sede di discussione mi nega anche la manutenzione e riposizionamento della mia antenna privata. Mi impone di mettere ponteggi o di affittare una base elevatrice per svolgere le mie manutenzioni. Rimango basita da cio, non solo perche ho cercato immediatamente la risoluzione del problema arrecatole, ma l'istallazione di ponteggi o di una base elvatrice non solo sarebbe assai costosa per me, anche in relazione al lavoro da realizzare quantificato in un paio di ore, ma sarebbe ancor di piu impossibile dato che l'immobile si trova in un centro storico adiacente una piazza principale del borgo con vincoli Belle Arti. A questo punto mi chiedo come poter risolvere la problematica. Vi ringrazio distinti saluti

    Buongiorno, è molto difficile darle una risoluzione a questo problema, diverse però sono le cose da valutare bisogna chiarire in modo adeguato se il tetto è comune, in tal caso la signora non può negarle l’accesso inoltre, quanto pare non è presente una linea vita, si potrebbe considerare l’installazione della stessa a carico di entrambi così che è possibile accedere in sicurezza alla copertura e fare le dovute lavorazioni.

    Monti Rag Fausto