Studio Monti S.r.l.

l’esperto risponde alle domande

Studio Monti - Centro Gestione Stabili | FAQ domande frequenti

Amministrazione di condominio, manutenzione condominiale, ripartizione spese tetto condominiale, sostituzione caldaia condominiale, disinfestazioni, pulizia scale, revoca, rumori molesti. In questa sezione lo Studio Amministrativo Monti - Centro Gestione Stabili risponde alle domande più frequenti sulle problematiche condominiali.
Potete consultare l'archivio cliccando su uno degli argomenti elencati oppure visitate la pagina dell'ESPERTO RISPONDE.

FAQ risposte alle domande frequenti

  • 15 Aprile 2021 | Riscaldamento centralizzato per tre palazzine attigue
    Buongiorno, risiedo in un condominio ove il riscaldamento centralizzato funziona per tre condomini attigui, chiaramente con colonne montanti diverse. Nel condominio centrale il proprietario del IV piano ha fatto lavori ai termosifoni del suo appartamento, nel mese di agosto, senza il direttore dei lavori, ma con un idraulico ed ha provocato danni all'appartamento sottostante per a 45.000 di danni. Il proprietario del piano V sovrastante, in quel periodo sentiva movimento di acqua nei suoi termosifoni, l'amministratore delle tre palazzine, il manutentore della centrale termica hanno chiuso l'acqua della centrale termica. Chiedo se io proprietaria dell'appartamento della palazzina adiacente sono chiamata al risarcimento di questi danni? l'amministratore portera nella prossima assemblea del 5 dicembre la sua assicurazione. Grazie per la gentile e La prego urgente risposta. Cordiali saluti.

    La risposta è un po frettolosa non conoscendo bene i fatti. Tuttavia occorre accertare le cause dei danni, occorre verificare se 45 000 euro di danni sono da verificare oppure no. Se i danni sono stati provocati da un condomino, esso è tenuto a rispondere dei danni se la colpa ricade sulla ditta che ha operato essa avrà un’assicurazione. Se invece il danno è stato causato da una rottura dalla rete dei termo l’assicurazione dell’intero fabbricato ne risponde.
    nb. l’assicurazione del condominio non paga i danni causati da una rottura di un tratto privato