Studio Monti S.r.l.

faq – domande frequenti

Studio Monti - Centro Gestione Stabili | FAQ domande frequenti

Amministrazione di condominio, manutenzione condominiale, ripartizione spese tetto condominiale, sostituzione caldaia condominiale, disinfestazioni, pulizia scale, revoca, rumori molesti. In questa sezione lo Studio Amministrativo Monti - Centro Gestione Stabili risponde alle domande più frequenti sulle problematiche condominiali.
Potete consultare l'archivio cliccando su uno degli argomenti elencati oppure visitate la pagina dell'ESPERTO RISPONDE.

FAQ risposte alle domande frequenti

Insolvibilità: fallimento del Condomino

« Torna all’elenco delle domande frequenti

Chi paga le spese di condominio in caso del fallimento del condomino?

Nel caso  di fallimento del condomino, il condominio non è creditore privilegiato, salvo che non si sia effettuato il sequestro dell’immobile a tutela del credito, ma ad esso si offre però la valvola di sicurezza dell’art. 63, 2° comma, DD.AA cod. civ per il quale «chi subentra nei diritti del condominio (nella specie: l’acquirente dell’immobile in una procedura d’asta che subentra al condominio fallito o l’assegnatario dell’appartamento proveniente dalla liquidazione di un fallimento) è obbligato, solidalmente, al pagamento dei contributi condominiali relativi all’anno in corso e a quello precedente»; dove per anno deve intendersi non l’anno solare ma quello di gestione condominiale e per contributi condominiali si devono intendere le spese sia di ordinaria che di straordinaria amministrazione.

Chiarito quanto sopra è bene che l’Amministratore agisca immediatamente con la richiesta di Decreto Ingiuntivo ogni volta che un condomino è moroso, qualora non vi sia un piano di rientro delle quote dovute.