Studio Monti S.r.l.

faq – domande frequenti

Studio Monti - Centro Gestione Stabili | FAQ domande frequenti

Amministrazione di condominio, manutenzione condominiale, ripartizione spese tetto condominiale, sostituzione caldaia condominiale, disinfestazioni, pulizia scale, revoca, rumori molesti. In questa sezione lo Studio Amministrativo Monti - Centro Gestione Stabili risponde alle domande più frequenti sulle problematiche condominiali.
Potete consultare l'archivio cliccando su uno degli argomenti elencati oppure visitate la pagina dell'ESPERTO RISPONDE.

FAQ risposte alle domande frequenti

Completa sostituzione di impianto pre esistente. Ripartizione spese

« Torna all’elenco delle domande frequenti

A differenza dell’installazione 2ex novo” di un ascensore in un edificio condominiale sprovvistone (le cui spese vanno suddivise ex art.1123 C.c. proporzionalmente al valore della proprietà di ciascun condòmino), quelle relative alla completa sostituzione dell’impianto già esistente vanno ripartite ex art. 1124 C.c., dettato in tema di manutenzione  e ricostruzione delle scale.

Stante l’identità di ratio di tali spese, al pari delle scale l’impianto di ascensore, in quanto mezzo indispensabile per accedere al tetto e al terrazzo di copertura, riveste la qualità di parte comune anche relativamente ai condòmini proprietari di negozi o locali terreni con accesso dalla strada, poiché pure tali condòmini ne fruiscono, quanto meno in ordine alla conservazione e manutenzione della copertura dell’edificio. Ne consegue l’obbligo gravante anche su detti partecipanti – in assenza di diversa convenzione espressa, contenuta in regolamento contrattuale o delibera unanime, che deroghi alla disciplina codicistica – di concorrere ai lavori di manutenzione straordinaria ed eventualmente di sostituzione dell’ascensore, in rapporto ed in proposizione all’utilità che possono in ipotesi trarne (fattispecie decisa nel vigore della disciplina antecedente alla riformulazione degli artt. 1117 e 1124 C.c., introdotta dalla Legge n. 220/2012). (C.c., art. 1117; C.c., art. 1118; C.c., art. 1123; C.c., art. 1124)

Corte di Cassazione Civile – Sez. VI, Ord. 12 settembre 2018, n. 22157

Stampa l'articolo